Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News
Pneumobase.it

Effetto del trattamento empirico con Moxifloxacina vs Meropenem sulla disfunzione d’organo correlata a sepsi in pazienti con sepsi grave


L’uso precoce di una terapia antimicrobica appropriata porta a minori tassi di mortalità associata a sepsi grave.
Il ruolo della terapia empirica di combinazione che include almeno due antibiotici con differenti meccanismi d’azione resta controverso.

È stato condotto uno studio per confrontare l’effetto di Moxifloxacina ( Avalox ) e Meropenem ( Merrem ) con quello del solo Meropenem sulla disfunzione d’organo legata a sepsi.

Lo studio randomizzato, in aperto, a gruppi paralleli ha coinvolto 600 pazienti che soddisfacevano i criteri di sepsi grave o shock settico ( n=298 per la monoterapia e n=302 per la terapia di combinazione ).

Lo studio è stato condotto in 44 unità di terapia intensiva ( UTI ) in Germania nel periodo 2007-2010.

Il numero di pazienti valutabili è stato di 273 nel gruppo monoterapia e di 278 in quello terapia di combinazione.

Ai pazienti sono stati somministrati Meropenem per via intravenosa ( 1 g ogni 8 ore ) e Moxifloxacina ( 400 mg ogni 24 ore ) oppure Meropenem da solo.

L’intervento è stato raccomandato per 7 giorni e fino a un massimo di 14 giorni dopo la randomizzazione o fino alla dimissione dall’Unità di terapia intensiva o al decesso, indipendentemente da quale evento si fosse manifestato per primo.

La principale misura di esito era il grado di insufficienza d’organo ( media dei punteggi giornalieri totali SOFA [ Sequential Organ Failure Assessment ] su 14 giorni; intervallo di punteggio: 0-24 punti con i punteggi più elevati che indicano una peggiore insufficienza d’organo ); l’esito secondario era la mortalità per tutte le cause a 28 giorni e a 90 giorni.

I sopravvissuti sono stati seguiti fino a 90 giorni.

Tra i 551 pazienti valutabili, non è emersa una differenza statisticamente significativa nel punteggio SOFA tra il gruppo di combinazione Meropenem e Moxifloxacina ( 8.3 punti ) e quello solo Meropenem ( 7.9 punti ) ( P=0.36 ).

Anche i tassi di mortalità a 28 giorni e a 90 giorni non hanno mostrato differenze statisticamente significative.

Al giorno 28, sono stati osservati 66 decessi ( 23.9% ) nel gruppo terapia di combinazione, rispetto a 59 decessi ( 21.9% ) nel gruppo monoterapia ( P=0.58 ).

Al giorno 90, 96 decessi ( 35.3% ) nel gruppo terapia di combinazione e 84 ( 32.1% ) in quello monoterapia ( P=0.43 ).

In conclusione, tra pazienti adulti con sepsi grave, il trattamento con una combinazione di Meropenem e Moxifloxacinam rispetto al solo Meropenem, non ha portato a una minore insufficienza d’organo. ( Xagena2012 )

Brunkhorst FM et al, JAMA 2012; 307: 2390-2399

Med2012 Farma2012


Indietro