Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Ematobase.it

Lorazepam versus Diazepam per stato epilettico pediatrico


Le benzodiazepine sono considerate la terapia di prima linea per lo stato epilettico pediatrico.
ni studi suggeriscono che Lorazepam può essere più efficace o più sicuro di Diazepam, ma Lorazepam non è stato approvato dalla FDA ( Food and Drug Administration ) per questa indicazione.

È stata verificata l'ipotesi secondo cui il Lorazepam ha migliore efficacia e sicurezza di Diazepam per il trattamento dello stato epilettico pediatrico mediante uno studio clinico randomizzato in doppio cieco, condotto nel periodo 2008-2012.

I pazienti avevano un’età compresa tra 3 mesi e 18 anni con presentazione di stato epilettico convulsivo.
Sono stati coinvolti 273 pazienti, di cui 140 sono stati assegnati in maniera casuale a Diazepam e 133 a Lorazepam.

I pazienti hanno ricevuto 0.2 mg/kg di Diazepam oppure 0.1 mg/kg di Lorazepam per via endovenosa, con metà della dose ripetuta a 5 minuti, se necessario.
Nei casi in cui lo stato epilettico permaneva per 12 minuti, veniva somministrata Fosfenitoina.

L'esito primario di efficacia era la cessazione dello stato epilettico per 10 minuti senza recidiva entro 30 minuti.
L'esito primario di sicurezza era la performance di ventilazione assistita.
Gli esiti secondari includevano i tassi di recidiva di convulsioni e la sedazione e i tempi per la cessazione dello stato epilettico e il ritorno allo stato mentale di base.
Gli esiti sono stati misurati 4 ore dopo la somministrazione del farmaco in studio.

La cessazione dello stato epilettico per 10 minuti senza recidiva entro 30 minuti si è verificata in 101 pazienti su 140 ( 72.1% ) nel gruppo Diazepam e in 97 su 133 ( 72.9% ) nel gruppo Lorazepam, con una differenza di efficacia assoluta dello 0.8%.

Un totale di 26 pazienti in ciascun gruppo hanno richiesto la ventilazione assistita ( 16.0% trattato con Diazepam e 17.6% con Lorazepam; differenza di rischio assoluto, 1.6% ).

Non ci sono state differenze statisticamente significative negli esiti secondari, tranne per il fatto che i pazienti trattati con Lorazepam avevano maggiori probabilità di venire sedati ( 66.9% vs 50%, rispettivamente; differenza di rischio assoluto, 16.9% ).

In conclusione, tra i pazienti pediatrici con stato epilettico convulsivo, il trattamento con Lorazepam non ha comportato una maggiore efficacia o sicurezza rispetto a quello con Diazepam.
Questi risultati non sono a sostegno dell'uso preferenziale di Lorazepam per questa condizione. ( Xagena2014 )

Chamberlain JM et al, JAMA 2014; 311: 1652-1660

Neuro2014 Pedia2014 Farma2014


Indietro