Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Xagena Salute

Soluzione salina ipertonica per inalazione in neonati e bambini di età inferiore a 6 anni con fibrosi cistica


La soluzione salina ipertonica per via inalatoria è raccomandata come terapia per pazienti di età uguale o superiore a 6 anni con fibrosi cistica, ma la sua efficacia non è mai stata valutata in pazienti di età inferiore ai 6 anni con la stessa patologia.

È stato condotto uno studio per determinare se la soluzione ipertonica fosse in grado di ridurre il tasso di esacerbazioni definite dal protocollo in pazienti di età inferiore a 6 anni con fibrosi cistica.

Lo studio ISIS ( Infant Study of Inhaled Saline in Cystic Fibrosis ), è uno studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, placebo-controllato, condotto nel periodo 2009-2011 in 30 Centri per la cura della fibrosi cistica in Stati Uniti e Canada.

I partecipanti erano bambini di età compresa tra 4 e 60 mesi e con una diagnosi stabilita di fibrosi cistica.

In totale, 344 pazienti sono stati valutati e 321 sono stati randomizzati; 29 ( 9% ) hanno abbandonato lo studio prematuramente.

Il gruppo in trattamento attivo ( n=158 ) ha ricevuto una soluzione salina ipertonica al 7% e il gruppo controllo ( n=163 ) una soluzione salina isotonica allo 0.9%, nebulizzate 2 volte al giorno per 48 settimane.

In entrambi i gruppi sono stati somministrati Albuterolo o Levalbuterolo prima di ciascuna dose della terapia dello studio.

La principale misura di esito era il tasso durante il periodo di trattamento di 48 settimane di esacerbazioni polmonari definite dal protocollo trattati con antibiotici per via orale, inalatoria o intravenosa.

Il tasso medio di esacerbazione polmonare ( eventi per persona-anno ) è stato pari a 2.3 nel gruppo trattamento attivo e 2.3 nel gruppo controllo; il rate ratio aggiustato è stato pari a 0.98.

Tra i partecipanti con esacerbazioni polmonari, il numero medio di giorni totali di trattamento antibiotico per una esacerbazione polmonare è stato di 60 nel gruppo trattamento attivo e di 52 nel gruppo controllo.

Non sono emerse differenze significative negli endpoint secondari inclusi altezza, peso, frequenza respiratoria, saturazione di ossigeno, tosse o punteggi nei sintomi respiratori.

Un test di funzionalità polmonare nei neonati effettuato come esito esplorativo in un sottogruppo di pazienti ( n=73, con misurazioni accettabili in 2 visite in 45 partecipanti ) non ha dimostrato differenze significative tra i gruppi ad eccezione del cambiamento medio nel volume espiratorio forzato in 0.5 secondi, che è stato 38 mL maggiore nel gruppo in trattamento attivo.

L’aderenza alla terapia determinata in base alle fiale di trattamento restituite è stata di almeno il 75% in ciascun gruppo.

Anche il profilo di eventi avversi è risultato simile nei due gruppi e il più comune evento avverso di gravità moderata o severa in ciascun gruppo è stata la tosse ( 39% dei pazienti nel gruppo trattamento attivo e 38% nel gruppo controllo ).

In conclusione, in neonati e bambini di età inferiore a 6 anni con fibrosi cistica, l’uso di soluzione salina ipertonica per via inalatoria, rispetto a una soluzione salina isotonica, non ha ridotto il tasso di esacerbazioni polmonari nel corso di 48 settimane di trattamento. ( Xagena2012 )

Rosenfeld M et al, JAMA 2012; 307: 2269-2277

Med2012 MalRar2012



Indietro