Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Reumabase.it

Farmaci antiaritmici per arresto cardiaco extraospedaliero da non-defibrillabile a defibrillabile: studio ALPS con Amiodarone, Lidocaina o placebo


L'arresto cardiaco extraospedaliero si presenta comunemente con ritmi non-defibrillabili ( asistole e attività elettrica senza polso ).
Non è noto se i farmaci antiaritmici siano sicuri ed efficaci quando i ritmi non-defibrillabili evolvono a ritmi defibrillabili ( fibrillazione ventricolare / tachicardia ventricolare senza polso ) durante la rianimazione.

Adulti con arresto cardiaco extraospedaliero non-traumatico, accesso vascolare e fibrillazione ventricolare / tachicardia ventricolare in qualsiasi momento dopo uno o più scosse elettriche sono stati prospetticamente randomizzati, in doppio cieco, a ricevere Amiodarone, Lidocaina oppure placebo da parte dei paramedici.
I pazienti che presentavano iniziale fibrillazione ventricolare / tachicardia ventricolare refrattaria agli shock erano stati precedentemente segnalati.

L'attuale studio era una analisi prespecificata in una coorte separata che inizialmente presentava arresto cardiaco extraospedaliero non-suscettibile di reazione e randomizzata allo sviluppo successivo di fibrillazione ventricolare / tachicardia ventricolare refrattaria agli shock.

L'esito primario era la sopravvivenza alla dimissione ospedaliera. Gli esiti secondari includevano lo stato funzionale alla dimissione e gli effetti avversi correlati ai farmaci.

Su 37.889 pazienti con arresto cardiaco extraospedaliero, 3.026 con fibrillazioen ventricolare / tachicardia ventricolare iniziale e 1.063 con ritmi iniziali non-defibrillabili diventati defibrillabili eleggibili per il trattamento sono stati randomizzati e hanno ricevuto il farmaco assegnato.

Le caratteristiche di base tra i pazienti con ritmi non-defibrillabili trasformati in defibrillabili sono state bilanciate tra i bracci di trattamento, tranne che tra i soggetti trattati con un placebo, che comprendevano meno uomini e avevano meno probabilità di ricevere rianimazione cardiopolmonare.

I soggetti trattati con farmaci attivi in ​​questa coorte hanno richiesto meno shock, meno dosi supplementari del farmaco loro assegnato e meno farmaci antiaritmici accessori rispetto ai pazienti trattati con un placebo ( P minore di 0.05 ).

In tutto, 16 pazienti trattati con Amiodarone ( 4.1% ), 11 con Lidocaina ( 3.1% ) e 6 con placebo ( 1.9% ) sono sopravvissuti alla dimissione ospedaliera ( P=0.24 ).

Nessuna interazione significativa tra l'assegnazione del trattamento e la sopravvivenza alla dimissione si è verificata con il ritmo iniziale dell'arresto cardiaco extraospedaliero ( asistolia, attività elettrica senza polso o fibrillazione ventricolare / tachicardia ventricolare ).
La sopravvivenza in ciascuna di queste categorie è stata costantemente più alta con i farmaci attivi, sebbene le tendenze non fossero statisticamente significative.

La differenza assoluta corretta nella sopravvivenza da aritmie non-defibrillabili trasformate in defibrillabili con Amiodarone rispetto a placebo è stata pari al 2.3% ( P=0.08 ) e con Lidocaina rispetto al placebo 1.2% ( P=0.30 ).

Più del 50% di questi pazienti sopravvissuti era funzionalmente indipendente o ha richiesto un'assistenza minima.

Gli effetti avversi correlati al trattamento farmacologico sono stati poco frequenti.

In conclusione, l'esito di arresto cardiaco extraospedaliero non-defibrillabile trasformato in defibrillabile è sfavorevole ma non invariabilmente fatale.
Sebbene non-statisticamente significative, le stime puntuali per la sopravvivenza sono state maggiori dopo Amiodarone o Lidocaina rispetto al placebo, senza un aumento del rischio di effetti avversi o disabilità, e in linea con le tendenze favorevoli osservate in precedenza dal trattamento di fibrillazione ventricolare / tachicardia ventricolare iniziale refrattaria con questi farmaci.
Insieme, i risultati potrebbero segnalare un beneficio clinico che invita a ulteriori indagini. ( Xagena2017 )

Kudenchuk PJ et al, Circulation 2017; 136: 2119-2131

Cardio2017 Farma2017


Indietro