Cardiologia.net
Neurologia
OncologiaMedica.net

La gestione mirata della temperatura è raccomandata per gli adulti in stato comatoso e i bambini dopo arresto cardiaco extraospedaliero; tuttavia, i dati sulla gestione della temperatura dopo l'a ...


La Ciclosporina non impedisce il fallimento multiorgano precoce nei pazienti con ritmo cardiaco non-defibrillabile dopo arresto cardiaco extraospedaliero. Le evidenze sperimentali suggeriscono che ...


L'effetto della craniectomia decompressiva sugli esiti clinici nei pazienti con ipertensione intracranica traumatica refrattaria rimane non ben definito. Dal 2004 al 2014 sono stati assegnati in mo ...


Nei pazienti con lesioni cerebrali traumatiche, l’ipotermia può ridurre l'ipertensione intracranica. Il vantaggio dell’ipotermia sul risultato funzionale non è ben definito. Sono stati randomizza ...


Tre milioni di persone in Svezia sono addestrate alla rianimazione cardiopolmonare ( CPR ). Si è cercato di capire se questa formazione aumenti la frequenza di CPR da parte dei passanti o il tasso d ...


L’ipotermia terapeutica è raccomandata per gli adulti in stato comatoso dopo arresto cardiaco extraospedaliero assistito, ma i dati su questo intervento nei bambini sono limitati. È stato condotto ...


La gestione della temperatura target è raccomandata come strategia neuroprotettiva dopo arresto cardiaco extraospedaliero. Eventuali effetti di diverse temperature target sul deterioramento cognitiv ...


La definizione di sepsi grave che ha ottenuto consenso richiede sospetta o provata infezione, insufficienza d'organo, e segni che soddisfano due o più criteri per la sindrome da risposta infiammatoria ...


La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il sistema ResQCPR, costituito da due dispositivi per i primi soccorritori da utilizzare durante l'esecuzione della rianimazione cardiopolmonare ( ...


Nello studio TOBY ( Total Body Hypothermia for Neonatal Encephalopathy ), i neonati con encefalopatia asfittica che hanno ricevuto la terapia ipotermica hanno migliorato gli esiti neurologici a 18 me ...


La fibrillazione ventricolare è una delle più gravi complicanze dell’infarto miocardico acuto, con un alto tasso di mortalità.Non è noto l’effetto della trombolisi di salvataggio nell’infarto STEMI ( ...


Il tempo alla trombolisi è cruciale per l'esito dell’ictus ischemico acuto. L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se iniziare la trombolisi in un’ambulanza specializzata possa ridu ...


I benefici della somministrazione endovenosa di attivatore tissutale del plasminogeno ( tPA ) nei pazienti con ictus ischemico acuto dipendono dal tempo e le lineeguida raccomandano un tempo door-to-n ...


L'associazione tra strategie trasfusionali di globuli rossi ( RBC ) e infezioni correlate alle pratiche di assistenza sanitaria non è del tutto chiara. Si è valutato se le soglie di trasfusione di g ...


Uno studio di coorte, consecutivo, longitudinale, basato sulla popolazione, ha valutato la sicurezza delle benzodiazepine e degli oppioidi nei pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica molto ...